Punti di vista

"Ogni individuo ha diritto di prendere parte liberamente alla vita culturale della comunità, di godere delle arti e di partecipare al progresso scientifico ed ai suoi benefici"

articolo 27.1 della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, 1948

 

Accessibilità, un tema delicato e complesso a cui le Scuderie del Quirinale dedica un progetto speciale per riflettere sui percorsi sensoriali e sul libro tattile illustrato come strumenti di mediazione per l’accesso all’arte e alla lettura del pubblico vedente e non vedente. L’opera d’arte e il libro sono due sentieri paralleli su cui da anni si muove il Laboratorio d’arte e su cui vuole proseguire all’insegna dell’accessibilità, convinto delle loro potenzialità educative per tutti. Non un progetto esclusivo dunque, ma inclusivo, perché sinonimo di diversità è ricchezza.

Iniziato con le mostre Frida Kahlo (2014) e Matisse. Arabesque (2015), il progetto speciale Punti di vista  prevede percorsi sensoriali in mostra per esplorare con gli occhi e con le mani, ascoltare e immaginare suoni e profumi. Ma non solo, è un progetto più ampio che ha visto la creazione di planimetrie permanenti delle due sedi espositive e di tavole tattili per le mostre, giornate di studio e l’acquisizione di una collezione di libri tattili all’interno dello Scaffale d’arte. Una collezione internazionale in divenire per stimolare il piacere della lettura e la scoperta dell’oggetto libro attraverso tutti i sensi. Dai raffinati libri d’artista di Sophie Curtil e Katsumi Komagata alle morbide prime letture realizzate dalla cooperativa Zajedno, dalla Federazione italiana pro ciechi e dalla casa editrice francese Les doigts qui rêvent.

Progetto speciale per l’accessibilità all’arte e alla lettura


marzo - giugno 2016
Scuderie del Quirinale

 

Alle Scuderie del Quirinale torna Punti di vista, il progetto speciale dedicato all’accessibilità all’arte e alla lettura. In programma percorsi sensoriali alla mostra Correggio e Parmigianino. Arte a Parma nel Cinquecento, per accostarsi tutti, vedenti e non vedenti insieme, all’arte in modo nuovo e leggere l’opera da più punti di vista. Percorsi sensoriali per esplorare con gli occhi e con le mani, toccare e ascoltare, immaginare suoni e profumi. Non un progetto esclusivo, ma inclusivo, perché sinonimo di diversità è ricchezza.

Percorsi sensoriali

Ma Punti di vista non è solo un percorso tattile dedicato alle mostre in corso, ma un progetto più ampio che prevede percorsi accessibili anche al libro d’arte per ragazzi, con una piccola collezione di libri tattili all’interno dello Scaffale d’arte del Palazzo delle Esposizioni.

Il progetto, a cura del Laboratorio d’arte, sarà condotto in collaborazione con l’Associazione di Volontariato Museum.

Tre opere, tre tavole tattili. Un’esperienza estetica per leggere, toccare e ascoltare insieme, vedenti e non vedenti, l’opera dei grandi artisti del Rinascimento parmense.


Info

per gruppi di vedenti e non vedenti
lunedì 9 e 23 maggio, 13 giugno 2016 ore 17.30
prenotazione obbligatoria
*prelazione riservata ai possessori di membership card

operatori specializzati sono disponibili anche per offrire un percorso sensoriale agli alunni non vedenti delle scuole dell’infanzia e primaria in visita con le loro classi da maggio 2016
prenotazione obbligatoria

 

Libri tattili

Una collezione in divenire di libri tattili italiani e stranieri. Per stimolare anche nei più piccoli il piacere della lettura e la scoperta dell’oggetto libro attraverso tutti i sensi. Dai raffinati libri d’artista di Sophie Curtil e Katsumi Komagata alle morbide prime letture realizzate dalla cooperativa Zajedno, dalla Federazione italiana pro ciechi e dalla casa editrice francese Les doigts qui rêvent (Le dita che sognano).

Info
consultazioni guidate per tutti
ogni martedì e giovedì (esclusi festivi) ore 14.30 > 17.30