Le Domeniche Futuriste

OLTRE LA MOSTRA

 

21 febbraio ore 19.00 / 22 febbraio ore 11.30
Sulle tracce del Futurismo - Archivio Carlo Erba
a cura di Francesca Franco e Marco Rossi Lecce
Un documentario inedito sull'incredibile storia del Battaglione Lombardo Volontari Ciclisti e Automobilisti in cui partirono volontari per la guerra i maggiori futuristi: Marinetti, Boccioni, Sironi, Sant'Elia, Russolo.

 

LE DOMENICHE FUTURISTE
Prosegue la serie di incontri domenicali dedicati all'arte, momenti preziosi di approfondimento per il pubblico, grazie al contributo di alcuni tra i maggiori esperti dei temi suggeriti dalle mostre in corso. In occasione della straordinaria mostra che le Scuderie del Quirinale dedicano a Futurismo. Avanguardia-Avanguardie, una serie di incontri e proiezioni, con ingresso libero, nella Sala Auditorium del Palazzo delle Esposizioni.
Inizia Ester Coen, storica dell'arte grande esperta del novecento, che ha curato la versione italiana della mostra, il cui progetto generale si deve al curatore francese Didier Ottinger. A Ester Coen il compito di raccontare i grandi artisti italiani che fecero del Futurismo un movimento internazionale, dalla vitalità seduttiva e coinvolgente: Balla, Boccioni, Russolo, Severini, Carrà. Lo storico Lucio Villari offre un inquadramento generale del periodo e di tutte le componenti culturali che si sono intrecciate nell'inizio del secolo. Bruno Mantura, storico dell'arte, indirizza lo sguardo su tutto il complesso ordito di avanguardie che segnarono l'Europa del primo ventennio del novecento, in un rincorrersi di rimandi, antagonismi e risonanze. Infine Franco Tagliapietra e Carlo Montanaro illustrano gli incroci di incredibile suggestione che hanno caratterizzato la musica futurista e il cinema d'avanguardia. Completano questo ciclo di incontri la proiezione di alcuni documentari inediti e di film d'epoca molto rari.

 

1 marzo ore 11.00
Ester Coen - Futurismo. Gli artisti

Il racconto avvincente di un gruppo di artisti: Marinetti, Balla, Carrà, Russolo, Severini e Boccioni. Le loro storie, la nostra storia.

 

8 marzo ore 11.00 - Proiezione del documentario
Gino Severini di Sandro Franchina. 1963-74 (47')
introduce Alessandra Franchina
Il grande pittore futurista nel racconto affettuoso e geniale del nipote, Sandro Franchina, uno dei più originali registi del cinema italiano.


15 marzo ore 11.00
Lucio Villari -
La storia
Uno sguardo alle origini del Futurismo nell'Italia del primo ‘900.


22 marzo ore 11.00 - Proiezione del documentario
Futurismo che passione! di Silvana Palumbieri (38')
Introducono Mario Verdone, Barbara Scaramucci, Gino Agnese 
prodotto da Rai Teche in collaborazione con Istituto Luce e Fondazione La Quadriennale di Roma
Un racconto del movimento futurista in tutte le sue espressioni artistiche e culturali attraverso le immagini e le voci tratte dai preziosi archivi della Rai, dell'Istituto Luce e della Quadriennale di Roma.

 

29 marzo ore 11.00
Bruno Mantura
- Futurismo e dintorni
Il racconto appassionante della straordinaria trama di corrispondenze e opposizioni tra le prime avanguardie.

 

5 aprile ore 11.00
Franco Tagliapietra
- Luigi Russolo e l'avanguardia parigina anni venti e trenta
Carlo Montanaro - Il cinema e la musica futurista. Il caso Eugène Deslaw e Luigi Russolo
Un omaggio a Russolo, il geniale musicista futurista, autore di colonne sonore per il cinema di avanguardia, tra cui i primi tre film di Eugène Deslaw.
A seguire replica straordinaria di Futurismo che passione! di Silvana Palumbieri. Prodotto da Rai Teche in collaborazione con Istituto Luce e Fondazione La Quadriennale di Roma.


Palazzo delle Esposizioni
Auditorium
Scalinata di via Milano, 9A
ingresso libero fino a esaurimento posti